Da Potere Operaio a Linea di Condotta

I materiali che la rivista, in questo e nei successivi numeri, verrà presentando configurano il tentativo di ricostituire una teoria unitaria della crisi in corso dal punto di vista del rifiuto del lavoro salariato. Teoria unitaria giacché non si dà «orientamento politico» nella crisi senza evidenziare, per successive approssimazioni, il movimento delle categorie – innanzitutto … Leggi tutto Da Potere Operaio a Linea di Condotta

I millenaristi. Per una discussione sulla crisi e la ristrutturazione capitalistica

Verità e ideologia nella rappresentazione economica della crisi. Il movimento delle categorie – salario e profitto – verso il superamento della fase dell’accumulazione basata sul processo espansivo dei bisogni operai. La politica kissingeriana ed il nuovo millennio. Prime note per una teoria unitaria della crisi dal punto di vista del rifiuto del lavoro salariato. 1. … Leggi tutto I millenaristi. Per una discussione sulla crisi e la ristrutturazione capitalistica

La lunga agonia dell’ordine monetario

L’inflazione da petrolio, manovrata dalle multinazionali energetiche e dagli Stati Uniti, mira ad attuare una enorme concentrazione di risorse valutarie. Concentrazione cui corrisponde anche una concentrazione di comando. Il potere degli Stati, infatti, viene ad essere ridefinito dalla capacità di controllo sui paesi produttori ed, inoltre, con il credito destinato a sanare le bilance di … Leggi tutto La lunga agonia dell’ordine monetario

Oltre il valore. Le convulsioni dell’economia politica e del marxismo accademico

Una lettura della teoria del valore negli schemi di riproduzione. Dal profitto che ha a mercato se stesso al profitto che ha a mercato il consumo operaio: l’inadeguatezza della teoria del valore a spiegare alcuni aspetti dello sviluppo capitalistico. La lotta di classe, cui il marxismo ufficiale fa ricorso per correggere la teoria dell’immiserimento crescente … Leggi tutto Oltre il valore. Le convulsioni dell’economia politica e del marxismo accademico

Il male italiano

Casualità ed intenzioni nella crisi italiana. Unità e contrasti capitalistici nella ristrutturazione. Padroni, partiti, sindacati, bottegai, fascisti nella crisi. Istituzionalizzazione o criminalizzazione dei gruppi rivoluzionari – un cattivo dilemma.   1 Il male italiano I movimenti del capitale multinazionale, delineati a grandi tratti, «in quanto tendenza», nella prima parte di questo documento, assumono nella situazione … Leggi tutto Il male italiano

Leva fiscale e manovra creditizia

Oggi assistiamo alla sempre più netta subordinazione delle soluzioni nazionali a quelle internazionali della crisi. Il rafforzamento della centralizzazione mondiale dei capitali ha bisogno di interlocutori sicuri, efficienti, capaci di operare rapidamente sul piano delle politiche nazionali. In Italia questo interlocutore si identifica nella Banca d’Italia. La gestione politica del credito condotta dalla B. I. … Leggi tutto Leva fiscale e manovra creditizia

Autorità politica e autorità monetaria

Le recenti misure in campo creditizio rivestono un grosso significato per quanto riguarda la centralizzazione del comando interno. Il crescente ricorso al credito agevolato – imposto dalle lotte operaie che hanno ristretto il margine di autofinanziamento delle imprese – viene infatti subordinato a pesanti condizioni «politiche» sia nelle scelte produttive che nell’organizzazione aziendale. La gestione … Leggi tutto Autorità politica e autorità monetaria

Il prezzo del consenso operaio

La questione del «salario garantito» è oggi al centro dello scontro tra operai e capitale. Con tale espressione si intende affermare la totale «politicità» del salario, il suo sganciamento dalla produzione effettiva. La quota di salario sganciata dal «rapporto con la produzione» è cresciuta proporzionalmente con la rigidità politica di parte operaia. Gli strumenti di … Leggi tutto Il prezzo del consenso operaio

Salario garantito e salario indiretto

Al di là dell’uso congiunturale del salario garantito nella crisi, grande impresa, governo e riformisti convergono nella proposta strategica di rilanciare lo sviluppo sulla contrattazione, non più del salario diretto che anzi va compresso entro i livelli storici di sussistenza, ma del salario indiretto. Per la grande impresa questa proposta è necessaria per dirottare fuori … Leggi tutto Salario garantito e salario indiretto

Il salario: da foraggio a bottino di guerra

Il modello di sviluppo basato sulla produzione di beni di consumo non ha retto alla dinamica salariale; la piena occupazione si è rivolta contro chi voleva usarla in funzione di contenimento delle spinte operaie. Per il capitale si tratta oggi di dare spazio alla produzione di beni d’investimento, che non prevede come logica interna e … Leggi tutto Il salario: da foraggio a bottino di guerra